Chi è Dio?
Dio è colui che vede la bellezza in ogni cosa, e la ama.
Dio è colui che ti guarda e resta incantato dalla tua bellezza.
È colui che vede nel profondo del tuo cuore e ama lo splendore che porti con te, l’infinito desiderio di vita che celi dentro di te.
E non desidera altro che quel tuo desiderio spicchi il volo e voli alto. Perché la bellezza che sei risplenda nel cielo e tutti possano ammirarla.
Bellezza che chiama bellezza.
Ecco allora cos’è la salvezza. È scoprire questo sguardo rivolto su di sé. Scoprire di essere amati. Amati perché belli. Perché l’altro trova bellezza in te.
Dio non si sforza di amarci, non ci compatisce, non si degna di rivolgerci lo sguardo.
Dio è folgorato dal tuo splendore.
E resta incredulo quando si accorge che tu invece non riconosci in te la tua bellezza.
E allora le prova tutte per difendere quella perla preziosa, quella luce smagliante che ha trovato in te e di cui si è innamorato e non può più fare a meno.
Fa i salti mortali per custodire la tua bellezza.
Ma non è in ansia, non è preoccupato.
Desidera che tu risplenda di luce, ma sa che quand’anche questo non avvenisse non hai nulla da temere: sei nelle sue mani, la tua bellezza è al sicuro e nessuno potrà mai portargliela via.
Salvezza è scoprire la propria bellezza amata e sapere che colui che la tiene per mano non la lascerà mai cadere.
Ma salvezza è scoprire che quello sguardo non è solo per te.
È per tutti. Per ogni persona. Ogni creatura. Ogni cosa.
C’è spazio per tutto e tutti in quello sguardo infinito capace di scorgere bellezza anche dove sembra esserci solo fango, spazzatura e morte.
Salvezza è vivere riconoscendo la bellezza di ogni cosa e difenderla laddove è minacciata, in qualunque forma questo possa avvenire.
Ma non perché ci prendiamo l’impegno di farlo. Perché desideriamo intimamente anche noi che la bellezza risplenda e non venga schiacciata.
Godere della bellezza che ti circonda, custodirla e difenderla: questo è lo scopo della vita.
Perché la vita ci è donata per ammirare anche noi, insieme con Dio, la bellezza di cui siamo circondati.
Senza paura del male: non è altro che una rumorosa menzogna che vorrebbe distogliere il nostro sguardo dalla soave melodia nella quale siamo immersi.
Senza paura di nulla: siamo bellezza in mano a bellezza.
Nulla potrà mai allontanarci dalle Sue mani.