La terra come il mare

Dicono che il mare è blu perché riflette il colore del cielo. Sogno sia così anche sulla terra degli uomini.

Catechesi seconda media

A questo percorso di catechesi hanno lavorato con me Suor Laura e gli educatori Francesca, Davide, Giada, Leonardo, Marianna, Monica degli oratori di Castellanza (VA).

Il percorso di catechesi della seconda media si propone di accompagnare i ragazzi a fare il passaggio dalla catechesi dell’iniziazione cristiana ad una modalità di catechesi da più grandi, rinnovata nei contenuti e nei linguaggi. Consapevoli che i ragazzi di questa età faticano a seguire incontri frontali e momenti di riflessione, abbiamo cercato di puntare sulla proposta di attività dinamiche, anche attraverso il gioco. L’obiettivo è far passare i messaggi in un modo che possa essere loro vicino, che non risulti pesante, che possa mettere in gioco le proprie capacità anche al fine di formare un gruppo significativo.

Come figura di riferimento per il cammino di seconda media abbiamo scelto quella di Giuseppe d’Egitto (Gen 37-46). Ci è sembrata una figura significativa da proporre ai ragazzi perché capace di interpellare il loro vissuto in relazione a diversi aspetti: dal tema dell’escluso dal gruppo al tema del mettere in gioco le proprie capacità, dal tema della conoscenza di sé al tema del perdono…

Per l’elaborazione di questo percorso abbiamo preso spunto dai sussidi dell’Oratorio Estivo 2005 – Conta su di me, pubblicati dalla Fondazione Oratori Milanesi, che come tema proponeva esattamente la vicenda di Giuseppe d’Egitto.

Queste le tematiche trattate nel corso degli incontri lungo l’anno:

  1. Io, unico e irripetibile.
  2. Io e le mie qualità.
  3. Il gruppo e la diversità.
  4. Perdono e misericordia.

Cliccando su ogni tematica trovate il materiale utilizzato per ciascuna.