Archivi tag: Sinodo

Perché mai un giovane dovrebbe venire in Chiesa?

È di questi giorni la pubblicazione su Repubblica dei risultati di un sondaggio sui giovani condotto dall’Osservatorio di Demos-Coop. Per la verità non è che dica gran che di nuovo o sconvolgente, niente che non siamo già abituati a sentirci dire insomma; ma proprio per questo forse è opportuno farci su qualche riflessione, per non cadere nel rischio di liquidare troppo rapidamente questo tema con un “ah… come sono questi giovani di oggi!” e lavarci così la coscienza.

Premessa necessaria è che, nonostante nel sondaggio si dica che ormai la giovinezza duri addirittura fino ai 52 anni (!!!), io ne ho “solo” trentadue ma ho l’azzardo di considerarmi “già” adulto, quindi persona che ha una responsabilità nei confronti di chi è più giovane. Quello che scrivo sul mondo adulto quindi lo rivolgo anzitutto a me stesso.

Il primo pensiero che mi è venuto leggendo il titolo dell’articolo sul sondaggio – “no a politica e religione per i giovani” – è stato: guarda come sono straordinariamente abili i nostri ragazzi a capire cosa è davvero importante per gli adulti e cosa no! Continua a leggere Perché mai un giovane dovrebbe venire in Chiesa?

Papa Francesco malato – Chiesa, di cosa hai paura?

Si è cominciato col coming out di monsignor Charamsa. Si è proseguito con le indiscrezioni sulle lettere spedite al papa da alti prelati, subito accalcatisi a smentire. Ora la falsa notizia della malattia di Francesco, resa intrigante da immagini di elicotteri nella notte e di equipe mediche di fama mondiale… Sembra una sceneggiatura di Dan Brown, è invece quello a cui stiamo assistendo dall’inizio del Sinodo.

Personalmente più leggo di tutto questo più dentro di me cresce una domanda: Chiesa, di cosa hai paura? Continua a leggere Papa Francesco malato – Chiesa, di cosa hai paura?

Protagonisti di uno sguardo credente sul Sinodo

L’apertura del Sinodo generale sulla famiglia è stata accompagnata da un’attenzione mediatica decisamente alta. Giornali di ogni colore e orientamento riportano in questi giorni, ciascuno secondo la prospettiva che gli è propria, interpretazioni, analisi, retroscena. Si possono così leggere le paure di chi teme il venir meno dell’ortodossia cattolica; le aspettative di chi sogna una Chiesa finalmente pronta a ricredersi su divorzio, contraccezione, omosessualità; le pressioni più o meno limpide di chi tenta di creare consenso intorno all’una o all’altra convinzione…

Ciò che appare evidente leggendo molte di queste ricostruzioni è da una parte la distanza rispetto a una prospettiva autenticamente cristiana ed ecclesiale, dall’altra la semplificazione, tendente alla banalizzazione, spesso imposta alla realtà dalla narrazione mediatica. Niente di sconvolgente, niente di non prevedibile. I media fanno il loro mestiere e sarebbe ingenuo pretendere diversamente. Continua a leggere Protagonisti di uno sguardo credente sul Sinodo